Altri istituti processuali

Questa sezione riporta una breve disamina della conciliazione giudiziale, della tutela cautelare e delle misure cautelari, istituti che intervengono nel corso del processo tributario su iniziativa di parte.

La conciliazione giudiziale costituisce un istituto deflattivo del contenzioso di tipo negoziale, attinente all'esercizio di poteri dispositivi delle parti. In linea generale, possono formare oggetto dell’accordo conciliativo tutte le controversie tributarie, purché pendenti – al momento dell’accordo – dinanzi le commissioni tributarie.

La tutela cautelare costituisce un rimedio alla naturale aspirazione a beneficiare di una tutela interinale delle proprie ragioni in attesa del loro definitivo accertamento in sede di giudizio di merito. Il procedimento è caratterizzato dai seguenti elementi: cognizione sommaria del giudice (fumus bonis iuris); provvisorietà e strumentalità della misura; esperibilità della tutela in tutti i gradi di giudizio.

Quanto alle misure cautelari, l’ordinamento processuale tributario prevede l’ipoteca sui beni del trasgressore e dei soggetti obbligati in solido e il sequestro conservativo dei loro beni, compresa l’azienda.