Ordinanza del 7/02/2020 n. 3005/6 - Corte di cassazione

Prescrizione del credito tributario

L’eccezione di prescrizione del credito tributario può essere fatta valere solo con l’impugnazione della cartella esattoriale.  Secondo i giudici di Cassazione, tale eccezione non può essere avanzata contro l’atto successivo di intimazione di pagamento della stessa, a meno che la cartella esattoriale non sia stata notificata. Alla luce di tale ragionamento la Suprema Corte, ribaltando l'esito del giudizio di merito di secondo grado, ha accolto l’appello dell’Agenzia delle Entrate. Nel caso di specie l’intimazione di pagamento derivava, infatti, da una cartella di pagamento regolarmente notificata e divenuta definitiva. 

Testo integrale della sentenza