Ordinanza del 12/09/2016 n. 17941/6 - Corte di cassazione

Le notifiche a mezzo PEC nel processo tributario

La notifica a mezzo PEC, effettuata dal difensore del contribuente all'Amministrazione finanziaria, di sentenza emessa dalla CTR Campania non è idonea a far decorrere il termine breve per la proposizione del ricorso per Cassazione. 

La Suprema Corte ritiene, infatti, che solo laddove opera la disciplina del c.d. processo tributario telematico siano a tutti gli effetti valide tali modalità di notifica, in quanto l'art. 16 del decreto direttoriale del 4 agosto 2015, emanato in attuazione dell'art. 3 comma 3 del d.m. n. 163/2013, ha previsto l'entrata in vigore delle disposizioni relative al processo tributario telematico, in via sperimentale a partire dal 1° dicembre 2015, per i ricorsi dinanzi alle Commissioni tributarie provinciali e regionali dell'Umbria e della Toscana.